FONTI FOSSILI E LA ROTTA SULLA GIUSTA TRANSIZIONE

di | 27/08/2021

161 ANNI FA INIZIAVA L’ERA DEL PETROLIO: OGGI IL JUST TRANSITION FUND

Dal Next Generation Eu e tutta l’ingente dote finanziaria al suo interno (1800 mld), passando per tutti i progetti del PNRR (672 mld) finalizzati alla fase di auspicata di ripresa per gli effetti terribili della pandemia, citiamo uno dei 6 progetti contenuti all’interno del Recovery and Resiliency Facility, che incardina la dote finanziaria per la Giusta Transizione (Just transition Fund) da 10,5 Mld e servirà per realizzare la tanto attesa transizione verso l’economia del green, di fatto agli antipodi delle prevalenti, attuali fonti fossili.

A 161 anni da oggi, precisamente Il 27 agosto del 1859 iniziava l’era del petrolio: Nei campi della Pennsylvania, esattamente a Titusville, si vide salire al cielo il primo getto di “oro nero”. Quel pozzo, profondo 21 m e ribattezzato “Oil Creek”, fu il primo ad essere scavato con il sistema del tubing, cioè utilizzando un tubo vuoto all’interno, attraverso il quale passava il liquido, spinto in alto dalla pressione. A congegnarlo ci pensò Edwin Laurentine Drake, che da ex bigliettaio di battelli a vapore si ritrovò in poco tempo nei panni di un businessman miliardario. Da quella data cominciò a prendere forma l’industria petrolifera, inaugurando una nuova era nel settore dell’energia e dei trasporti e portando alla nascita di nuovi materiali, come la plastica. Grazie a quella scoperta gli Stati Uniti, fino alla prima metà del Novecento, conservarono il primato di principale produttore di petrolio su scala mondiale.