ILVA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

di | 20/08/2021

SVOLTA LA RIUNIONE SU FERMATA TEMPORANEA CANTIERE EX CAVA DUE MARI

Si è svolta in data 12 agosto con inizio alle ore 11.30, così come programmato, la riunione in modalità videoconferenza con l’azienda sul tema della fermata temporanea del cantiere per il periodo che va dal 07 al 22 agosto.
La riunione è stata convocata, lo ricordiamo, non per la decisione della fermata temporanea del cantiere, ma per la modalità di gestione del personale, il quale, da quanto appreso dall’azienda, sarà collocato in ferie.
Questa decisione ha scaturito il comunicato sindacale di giorno 5 agosto u.s., nel quale abbiamo palesato l’espressa contrarietà all’utilizzo di questo istituto per ovvie ragioni legate alle norme ed al contratto, e per le ripercussioni che questa modalità avrebbe su parte del personale che genererebbe forte negatività di ferie.
Ebbene, riportiamo il sunto delle dichiarazioni fornite dall’azienda:
La chiusura del cantiere per le due settimane centrali di agosto – come del resto è stato fatto per l’anno 2020 – è dovuta alla sostanziale chiusura, nel suddetto periodo, delle aziende fornitrici il cui ruolo, come ben sapete,e’ indispensabile per lo svolgimento delle attività di bonifica.
Come è ormai prassi gestionale nelle fasi di chiusura collettiva, il personale in servizio – fa sapere l’azienda – viene collocato pacificamente in ferie. Inoltre l’azienda ha evidenziato che così come puntualmente accaduto lo scorso anno, i lavoratori non hanno subito conguagli per le negatività, e quindi, anche per il presente anno non subiranno alcuna penalizzazione economica.
La UILM ha da subito spiegato all’azienda che sebbene lodevole la disponibilità offerta, tutto ciò, a nostra ragione, oltre a ledere le norme ed il contratto, lasciano prefigurare una gestione poco oculata, anche e soprattutto perché, non hanno scelto i lavoratori la fermata o no delle attività di lavoro e non capiamo per quale ragione sugli stessi debbano gravare ulteriori ricadute sulla condizione già di per sé molto difficile ed incerta.
La riunione è terminata con un nulla di fatto ma con l’impegno da parte dell’azienda ad un nuovo aggiornamento sul tema specifico a valle della riprese delle attività di lavoro. Attenderemo che si ultimi la fase di discussione, ma avvertiamo l’azienda che se la decisione assunta resterà tale, nostro malgrado adiremo agli Organi di vigilanza preposti per far chiarezza.
Sui Piano formativi FONDIMPRESA, invitiamo chi non avesse completato il percorso, a procedere all’ultimazione, rappresentando la nostra disponibilità a chiunque avesse bisogno.