VERTENZA LEONARDO E INDOTTO

di | 02/07/2021

OLTRE 95% DEI LAVORATORI HA PARTECIPATO ALLO SCIOPERO INDETTO GIOVEDI’ 30

Dopo il Consiglio di fabbrica di giorno 28 giugno u.s. indetto a valle delle Assemblee svoltesi in data 24 Giugno u.s. Giovedì 30 giugno si è svolto lo sciopero partecipatissimo da parte dei lavoratori. Abbiamo scioperato per dar voce ai lavoratori sociali e dell’appalto dello stabilimento di Grottaglie, per dare seguito al mandato ricevuto durante le assemblee, affinché sia chiaro che la Divisione non può continuare a disinteressarsene, per pretendere chiarezza e trasparenza sulle prospettive future, senza lasciare irrisolte le problematiche quotidiane.

Durante lo sciopero dei lavoratori, si svolta fuori dai cancelli Leonardo la conferenza stampa per denunciare con forza l’assenza di chiarezza e risposte sul tema lavoro (riguardo i carichi di lavoro aggiuntivi sottoscritti e la gestione della contrazione dei volumi produttivi, che persisterà anche nel 2022 e che riveste la priorità assoluta per tutti i dipendenti. Inoltre, i confronti sindacali sono sempre più inariditi su qualsiasi tema che pare non sia mai di interesse della Divisione, salvo comunicazioni e informative (del tutto approssimative e insufficienti) effettuate alla Rsu “ex post” su scelte unilaterali che impattano gli stessi lavoratori.

In data 09/06, va ricordato che la Rsu aveva richiesto un tavolo di discussione, secondo quanto normato dal nuovo integrativo aziendale rinnovato in data 21/05 relativamente alle discussione demandate ai slti sull’annosa situazione inerente le disparità relative agli inquadramenti contrattuali nel sito di Grottaglie rispetto al CCNL, coerentemente a quanto sta accadendo sul tema degli adeguamenti in altre Divisioni aziendali. le risposte ricevute verbalmente durante l’ incontro del 24/06 dal Responsabile Hr della Divisione, sono come al solito elusive e prive di contenuti.