ILVA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

di | 18/06/2021

CHIARIMENTI SULLE ISTANZE DI INSINUAZIONE AL PASSIVO

Visto il protrarsi dei tempi relativi agli adempimenti della procedura fallimentare di ILVA in Amministrazione Straordinaria presso il Tribunale di Milano, pervengono puntualmente le richieste di notizie sullo stato del procedimento e su ulteriori eventuali adempimenti da parte dei lavoratori interessati.

Come prima cosa, non è necessario né modificare né integrare l’istanza presentata, ma è nostro dovere fornire indicazioni circa i tempi per il pagamento del Suo credito ammesso allo stato passivo di ILVA, ed a tal riguardo evidenziamo che sono ancora pendenti i giudizi di opposizione incardi- nati da parte dei creditori avverso il progetto di stato passivo reso esecutivo.

Di conseguenza, non sono ancora stati definiti i tempi per i riparti dell’attivo della Procedura, anche in considerazione del fatto che la cessione dei complessi aziendali del Gruppo ILVA non è ancora stata integralmente adempiuta.
Per qualsiasi ulteriore informazione, sarà possibile recarsi in sede UILM P.zza Bettolo 1/c al 3° piano oppure, più velocemente, consultare il portale dei creditori, quanto il sito internet della Procedura raggiungibile all’indirizzo http://www.gruppoilvainas.it, sul quale – tra l’altro – vengono rese dispo- nibili le relazioni periodiche dei Commissari Straordinari.

E’ opportuno inoltre ribadire che, ai sensi di legge, il progetto di riparto proposto dai Commissari verrà comunicato all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda di insinuazione al passivo ai sensi dell’art. 93, co. 3, lett. 5), l.f., la cui variazione dovrà essere comunicata ai Commissari a cura del creditore.” A tal riguardo la UILM ha attivato un’apposita casella di posta elettronica certificata (insinuazionicreditidip.versoilvaspa.uilmta@pec.it), attraverso la quale corrispondere per tutte le informazioni relative a tutti quei lavoratori che si sono rivolti a noi per il complesso iter di perfezionamento delle istanze istruite nel 2015.

Infine, ricordiamo che è possibile consultare il portale dei creditori da qui in cui, dopo aver effettuato la procedura di login (inserendo main name, username e password) e, consultare tutte le informazioni in tempo reale, oltre a modificare e/o integrare l’anagrafica presente a sistema.

Per chi avesse smarrito la password, può recuperarla da qui, inserendo main name e usename.