BACHECA CONFEDERALE

di | 12/03/2021

PROROGARE LE MISURE EMERGENZIALI DI SOSTEGNO AL REDDITO, LA CIG COVID E IL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI

Allarmanti gli effetti dell’emergenza sanitaria sull’occupazione. Nel 2020 persi quasi mezzo milione di posti di lavoro, con il prezzo più alto pagato da giovani, donne e Mezzogiorno.
Nonostante il massiccio utilizzo degli ammortizzatori sociali, la perdurante incertezza del quadro economico ha scaricato i peggiori effetti sull’occupazione a termine, rima- sta a casa senza rinnovo.

Preoccupante il fortissimo aumento delle lavoratrici e lavoratori diventati inattivi per effetto dello scoraggiamento nella ricerca di un lavoro. Inghiottiti dall’inattività soprattutto i disoccupati di lunga durata.
In questo quadro disarmante, e con una situazione epidemiologica in peggioramento, vanno assolutamente e celermente prorogate le misure emergenziali di sostegno al reddito, a partire dalla Naspi e Discoll, per chi ha perso o rischia di perdere il lavoro. Inoltre, è assolutamente necessario prorogare per tutto il 2021, gli ammortizzatori sociali, il blocco dei licenziamenti e le deroghe ai contratti a termine.

Ci aspettiamo con il nuovo Decreto Sostegno, congedi parentali retribuiti al 100%, altrimenti si andrebbero a colpire maggiormente le donne che hanno già pagato troppo in questa pandemia sia in termini occupazionali che retributivi.