ILVA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

di | 05/03/2021

GIUNTA STAMANE LA NOTA DA PARTE DI ILVA IN RISCONTRO AL COMUNICATO DEL 4 MARZO

Non è tardata a giungere la risposta da parte di ILVA alla nostra richiesta inviata lo scorso 4 marzo, con la quale, in rifermento allo stanziamento delle risorse necessarie tese a rifinanziare, da parte del Governo, l’integrazione salariale sulla CIGS per i lavoratori di Ilva in Amministrazione Straordinaria: FIM- FIOM-UILM-USB, visto l’ulteriore protrarsi dei tempi sul varo del provvedimento di legge ( D.L. Ristori), hanno richiesto un incontro urgente alla presenza dei Commissari Straordinari.
Pubblichiamo integralmente la nota da parte di ILVA pervenutaci nel tardo pomeriggio di oggi a mezzo mail:
“Ci riferiamo al Vostro comunicato, di pari oggetto, del 4 marzo 2021.
Al riguardo ci teniamo a confermare, come peraltro già concretamente dimostrato nello scorso mese di febbraio, la nostra disponibilità ad individuare soluzioni praticabili per venire incontro ai comprensibili disagi economici dei lavoratori in cassa integrazione.
Tuttavia, pur ritenendo condivisibile la vostra richiesta di incontro, riteniamo che la medesi- ma possa essere più utilmente ipotizzata a valle dell’emanazione dell’atteso provvedimento che finanzi, anche per il 2021, l’integrazione salariale.
Naturalmente Vi informeremo con assoluta tempestività’ circa le possibili novità che dovessero intervenire in questa fase .”
Attraverso questa disponibilità, da parte dell’azienda, avanzeremo ogni proposta utile a gestire il transitorio dovuto al vuoto legislativo. Con questo ulteriore strumento ci prefiggiamo l’intento di alleggerire, anche per il mese in corso, il peso economico per questo bacino di lavoratori dovuto al ritardo del varo del provvedimento da parte del Governo.