ARCELOR MITTAL

di | 05/03/2021

UILM E FIOM RICHIEDONO IL SOPRALLUOGO ISPETTIVO DA PARTE DELLO SPESAL

Pubblichiamo integralmente la nota di Mercoledì 3 marzo u.s. a firma delle RR.LL.SS. UILM e FIOM, con la quale abbiamo richiesto il sopralluogo ispettivo all’interno del reparto Trattamento Siviere n.2 di Acciaieria 2. La nota/esposto, scaturisce a fronte delle diverse segnalazioni e comunicazioni inoltrati all’azienda da diverso tempo, la cui natura dei problemi sollevati, restano ancora gravi a nostro giudizio e da risolvere.

“Con la presente le scriventi RR.LL.S. chiedono alle SS.LL., per quanto di propria competenza, un intervento urgente al fine di verificare i fenomeni di emissioni fuggitive e non convogliate perpetrate nel reparto TRS/2 sito in Acciaieria 2, col fine di traguardare soluzioni risolutive e definitive.

I reparti in questione, (TAS-GIRASIVIERE 1,4,5 ) sono già stati oggetto di diversi comunicati ed esposti, per ultimo un tavolo di discussione in data 02/03/2021 le cui azioni intraprese e comunicate dall’azienda di fatto non hanno rimosso, a nostro avviso, la situazione di pericolo.

Abbiamo rilevato ed evidenziato a tutti i preposti responsabili, a partire dal datore di lavoro delegato e direttore di Area, che durante la marcia degli impianti gli stessi sprigionano considerevoli quantità di fumi e polveri non convogliate, che tendono a stratificare nel capannone dell’Acciaieria per poi fuoriuscire all’esterno. Nelle discussioni tanto formali quanto informali, abbiamo inoltre fatto presente che le contromisure adottate finora si sono rivelate inconcludenti, in quanto ad oggi l’aspirazione è eviden- temente inefficace.

Stanchi di non riuscire a determinare le necessarie condizioni di salute e sicurezza per i lavoratori, oltre che di rispetto dell’ambiente, nonostante anche alcuni esposti effettuati nei mesi/anni passati, a causa dell’approccio aziendale a non voler affrontare e risolvere in via definitiva tali problematiche, chiediamo un Vs celere e risolutivo intervento.”