ILVA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

di | 26/02/2021

INCONTRO CON I SINDACI DI TARANTO E STATTE: MELUCCI, ANDRIOLI

Il 19 febbraio scorso, come molti lettori ricorderanno, abbiamo scritto una lettera al sindaco di Taranto Rinaldo Melucci per intavolare un ragionamento che miri, si spera a sradicare le logiche del passato, puntando verso un modello, che, si auspica faccia da faro per la strada che si percorrerà. La nostra lettera giunse a valle della convocazione del Sindaco per la riunione presso Palazzo di Città di ieri. Attraverso quella nota chiedevamo a gran voce misure straordinarie per i lavoratori, tutti, i quali si trovano a fronteggiare una crisi prima che industriale, economica per le priprie finanze.

Lo spirito dell’iniziativa è intercettare ogni elemento utile, in capo alle autonomie locali, teso ad attenuare la sofferenza economica di questi lavoratori e delle loro famiglie, partendo con la disponibilità offerta dal Sindaco nel trattare ed approfondire l’eventuale decisione di sospendere i tributi della TARI 2020.

Ed infatti, ieri si è svolto l’incontro tra il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e le OO.SS., per discutere della possibilità di sospendere temporaneamente il versamento della TARI per i lavoratori di Ilva in Amministrazione Straordinaria. Il Sindaco di Taranto, supportato dalla parte tecnica per il tramite del Dr. Imperio, ha dichiarato la disponibilità a sospendere le ultime due rate della TARI anno 2020 per i lavoratori del bacino ILVA in AS residenti nel comune di Taranto.

Inoltre, alla richiesta di FIM – FIOM – UILM – USB, di estendere tale provvedimento per la TARI 2021, anche ai lavoratori di AMI e indotto, adottando come criterio base la collocazione in CIGO a zero ore, il Sindaco Rinaldo Melucci si è dichiarato, dopo opportune verifiche, disponibile a trovare una eventuale soluzione per tutti. Analoga richiesta sarà fatta, nelle prossime ore dalle OO.SS., a tutti i Sindaci dei comuni della provincia ionica.

All’incontro di ieri ha partecipato anche il Sindaco di Statte, Francesco Andrioli, dichiarandosi disponibile, anch’egli, ad accogliere le proposte sindacali. Inoltre, abbiamo rivolto ai Sindaci l’appello di intercedere con i Ministri competenti, ed i Commissari di Ilva in AS, affinché si accelerino, per quanto possibile, le operazioni di approvazione del Decreto contenente l’integrazione salariale per l’anno 2021 per i dipendenti ILVA in Amministrazione Straordinaria.

FIM – FIOM – UILM – USB hanno accolto positivamente l’interessamento dei sindaci Melucci e Andrioli per la sensibilità e la disponibilità mostrata per trovare soluzioni per il bacino dei lavoratori di Ilva in AS, Arcelor Mittal e Appalto.