ACCADEVA L’8 GENNAIO DI 25 ANNI FA

di | 08/01/2021

8 GENNAIO 1996: MORIVA FRANCOIS MITTERAND L’ULTIMO “RE” DI FRANCIA

François Mitterrand. Per i suoi connazionali è stato Monsieur le Président e per mezzo secolo un esponente di primo piano della vita istituzionale francese. Suo il record di permanenza come Capo di Stato nella storia della Quinta Repubblica francese. Nato a Jarnac, nella parte più occidentale della Francia, dopo la laurea in Lettere nel 1937 si diplomò all’École libre des sciences politiques. Protagonista della guerra di Resistenza, accanto al generale Charles de Gaulle dalla cui politica nazionalista prenderà poi le distanze, a partire dal dopoguerra sposò le idee del socialismo e, appena trentenne, ricoprì diversi incarichi di ministro. Nei decenni successivi costruì la propria leadership nella sinistra francese, che maturò con la designazione a primo segretario del Partito Socialista Francese (nato nel 1969 sulle ceneri dell’Internazionale operaia) e raggiunse l’apice nel maggio del 1981 con l’elezione a presidente della Repubblica francese. Nel corso dei due mandati (1981-88 e 1988-95) guidò il Paese attraverso una politica di nazionalizzazioni di settori cruciali dell’economia e di riforme a favore dei diritti dei lavoratori. Di fatto è stato un presidente molto amato, riconfermato più volte, e questo la dice lunga sull’impronta che è riuscito a dare alla storia di Francia. Si spense per un male incurabile, a Parigi l’ 8 gennaio 1996, lasciando dietro di sé un grande vuoto di personalità e di leadership. Ciò che molto spesso capita nel contemporaneo.