EMERGENZA CORONAVIRUS

di | 04/12/2020

RIACCENDERE I RIFLETTORI SU PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Il Governo deve assolutamente riaccendere i riflettori sulla necessità e l’opportunità della previdenza complementare. Lo ha affermato Domenico Proietti concludendo l’Assemblea annuale di Assofondipensione.

L’Italia ha il migliore sistema di fondi pensione dell’Occidente che in tutti questi anni, anche nei periodi di crisi, ha dato rendimenti di molto superiori al TFR lasciato in azienda.

Occorre prevedere per la seconda metà del 2021 un nuovo semestre di silenzio assenso nel quale il lavoratore possa esprimere la propria volontà di aderire o meno ad un Fondo Pensione. Nel 2007, attraverso questo strumento, un milione e mezzo di lavoratori aderirono consapevolmente all a previdenza complementare.

La Ministra Catalfo ha più volte apprezzato questa nostra indicazione che poi però non è stata inserita nella Legge di Bilancio. Chiediamo al Governo di recepire nel corso dell’iter parlamentare la nostra proposta per un nuovo semestre di silenzio assenso nella seconda metà del 2021.