ILVA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

di | 20/11/2020

GIORNATA DI LOTTA: PRESIDIO DEI LAVORATORI DI ILVA E DI AMI

Durante la riunione del coordinamento nazionale di FIM – FIOM – UILM di Mercoledì 18 novembre, non è mancata la discussione interna alle Organizzazioni sindacali riferita al bacino di lavoratori di Ilva in Amministrazione Straordinaria. La UILM durante i lavori si è distinta nel porre al centro della discussione il futuro di questo folto gruppo di lavoratori alla luce dell’annunciato ingresso dello Stato tramite Invitalia nel capitale sociale di AM InvestCo.

Assieme alla necessità di un piano immediato di rilancio e messa in sicurezza dello stabilimento, abbiamo fermamente rivolto al Governo ed all’azienda la richiesta per la definizione di un percorso certo di reintegro in AMI dei lavoratori in Amministrazione Straordinaria e, loro eventuale impiego, per il tempo di permanenza in A.S., nelle opere di bonifica e garanzie stabili, da subito, sul loro futuro.

A tal riguardo si ritiene fondamentale il supporto e la presenza dei lavoratori di Ilva in Amministrazione straordinaria nella giornata di sciopero e mobilitazione del gruppo ArcelorMittal, programmata per giorno 25 novembre prossimo ove, in concomitanza della protesta si terrà il presidio dei lavoratori che sarà concomitante con la conferenza stampa che i segretari generali di FIM – FIOM – UILM terranno in video-collegamento con le sedi nazionali.

E’ giunto il momento di allontanare definitivamente le sterili logiche appartenenti al passato di divisioni tra lavoratori; nessuno deve sentirsi garantito rispetto ad altri e tutti abbiamo il dovere di lottare ed opporci affinché le parole di questi anni si traducano rapidamente in fatti.