SOLIDARIETA’ INCONDIZIONATA CONTRO ATTI DI VIOLENZA

di | 26/06/2020

LA VIOLENZA NON RISOLVE MAI I CONFLITTI E NEMMENO DIMINUISCE LE LORO DRAMMATICHE CONSEGUENZE

Incondizionata e piena solidarietà al collega Marco Bentivogli per le minacce di morte ricevute in questi giorni difficili. Non possiamo che esprimere tutta la nostra vicinanza unita alla dura e ferma condanna di simili gesta intimidatorie.
Un vile atto che tenta di mirare alle straordinarie battaglie sociali e civili partecipate e di massa, organizzate da sempre dal sindacato per l’allargamento della democrazia del nostro paese, affinché tutte le energie migliori della nostra società muovano sempre maggiormente nella difesa della democrazia, sotto ogni forma.
Cercare di creare un clima di paura e di tensione, nella situazione attuale di forti criticità che stanno vivendo i lavoratori metalmeccanici ed il Paese, è pari a tentare di rievocare periodi bui della storia in cui sindacalismo confederale e di categoria, è sempre stato puntualmente e tenacemente impegnato a contrastare, tutto ciò che miri ad attaccare la difesa della democrazia e della convivenza civile.
UILM e UIL di Taranto esprimono la loro incondizionata vicinanza al collega Marco, con cui abbiamo condiviso e condividiamo massimi sforzi per la riaffermazione del valore della vita delle persone, per il rifiuto della violenza, per l’affermazione del confronto e del dialogo, per la partecipazione democratica e di massa quali unici strumenti atti a sostenere politiche di cambiamento necessarie ad uscire dal clima di sfiducia e smarrimento diffusi.