ILVA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

di | 01/05/2020

ULTRATTIVITA’ CCNL: CONFERMATE LE MODALITA’ PREVISTE DAL CONTRATTO DEL 2016

Come anticipato negli scorsi numeri de il Venerdì, il contratto nazionale del novembre 2016 è scaduto il 31 dicembre del 2019. Questa circostanza, sebbene si sia avviata la fase del rinnovo, senza la clausola della cosiddetta Ultrattività (Art. 2 sez. III), avrebbe inevitabilmente portato alla paralisi di importanti benefici per i lavoratori.
Da qui la necessità di proseguire nell’esercizio di tutti gli istituti disciplinati dal CCNL secondo le modalità ed i criteri stabiliti, come ad esempio la previdenza complementare (dicui all’art 15, sez. IV titolo VI), l’assistenza sanitaria integrativa (di cui all’art. 16, sez. IV, titolo IV), il Welfare di cui all’art. 7, sez. IV, titolo VI) ecc..
Attraverso il comunicato sindacale del 18 aprile, abbiamo chiesto ed ottenuto l’incontro per normare appunto, tutto quanto in capo ad Ilva, per assicurare il rispetto di quanto previsto dal CCNL anche se formalmente scaduto.
Per quanto attiene il capitolo del welfare aziendale (Voucher), era necessario riaffermare una modalità che consentisse, soprattutto in questa fase di per sé drammatica, elementi di certezza ed un modo snello che consentisse a tutti ragionevolezza nei tempi.
La riunione ha prodotto un verbale attraverso il quale sono stati fissati i dettagli relativi alla gestione del cosiddetto flexible benefit e di cui riportiamo integralmente il comunicato unitario ai lavoratori:

In riferimento alla richiesta di incontro inoltrata dalle organizzazioni sindacali in da- ta 18-04-2020, per quanto attiene il CCNL del 26 novembre 2016 (art. 2 sez. III) scaduto il 31 dicembre 2019; nella giornata odierna si è svolto l’incontro in videoconferenza con Ilva in A.S. riguardo l’erogazione del buono (flexible-benefit) dell’importo di 200,00 euro.
Il voucher saranno erogati a tutti i dipendenti aventi diritto in forza al 1 giugno 2020 e che, entro il 15 maggio prossimo, non abbiano espressamente richiesto di attribuirlo al fondo complementare di previdenza o assistenza sanitaria.
Il voucher sarà dunque disponibile esclusivamente su piattaforma on line dal 1 di giugno 2020 e sarà necessario collegarsi all’ apposita area del portale di consultazione cedolini ecc., ed entrare nella propria area riservata per scaricare in formato digitale, un unico pdf con n. 20 buoni da € 10 cadauno per l’importo complessivo di € 200.
Per i lavoratori che, in alternativa al voucher, richiedessero il versamento del corrispettivo di uguale valore al Fondo Cometa o Mètasalute, dovranno entro il 15 maggio prossimo avanzare espressa richiesta inviando una email a: sportello@ilvainas.com
A causa del particolare momento che stiamo attraversando e soprattutto per garantire la ricezione del beneficio in tempi ragionevoli, limitatamente per la platea di lavoratori ancora non iscritti al portale (circa 280), Ilva provvederà in maniera automatica all’iscrizione sul portale attraverso una password provvisoria da variare al primo accesso.