COMUNE DI TARANTO

di | 01/05/2020

NUOVA ORDINANZA: ECCO LE NUOVE DISPOSIZIONI DAL 4 MAGGIO

C’è l’ordinanza sindacale n. 29 del 13 aprile 2020 per la gestione dell’emergenza da Covid-19, che, come noto, resterà completamente in vigore sul territorio comunale sino a tutta la giornata di domenica 3 maggio 2020. Il Sindaco ha emanato la nuova Ordinanza, la n. 31, che a decorrere da lunedì 4 maggio 2020 e fino al successivo giorno 17 maggio 2020, disciplinerà in città l’ulteriore fase del lockdown nazionale. Il nuovo dispositivo, si apprende, tenga conto di quanto disposto dal DPCM del 26 aprile e dell’ Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 28 aprile 2020. L’ Ordinanza sindacale n. 31 del 30 aprile 2020 prevede dal prossimo Lunedì quanto segue:

  • la apertura di tutte le attività economiche già autorizzate dal Governo e dalla Regione Puglia negli orari 06:00-22:00 dei giorni feriali e negli orari 06:00-14:00 delle domeniche e dei giorni festivi. Tra le attività riaperte rientrano, a mero titolo di esempio, i distributori self h24, gli autolavaggi, gli esercizi per la toelettatura degli animali domestici, ecc.;
  • la possibilità di effettuare ristorazione con servizio di asporto tutti i giorni dalle ore 06:00 alle ore 22:00;
  • nessuna restrizione ai servizi a domicilio già autorizzati o ad altri distributori automatici, farmacie, parafarmacie e distributori di carburanti;
  • l’apertura dei cimiteri comunali, secondo le modalità di cui al provvedimento della Direzione Ambiente n. 2 del 30 aprile 2020;
  • la possibilità di svolgere attività sportive strettamente individuali (per esempio, jogging, pesca, ecc.), con le modalità già consentite dal Governo e dalla Regione Puglia;
  • nelle more di riordinare i servizi di vigilanza ed assistenza, la chiusura dei parchi e ville comunali, unitamente all’interdizione dei playground pubblici, nonché il divieto di accesso e assembramento in pinete, giardini, spiagge, arenili e scogliere;
  • ancora la sospensione di ogni gioco lecito eseguito presso tabaccherie o sale dedicate;
  • ancora l’obbligo presso i distributori automatici di qualsiasi tipologia e i bancomat di procedere alla costante sanificazione a carico dei soggetti gestori;
  • la conferma di tutti i dispositivi, accorgimenti e motivazioni per gli spostamenti già indi- cati dal Governo.