ILVA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

di | 10/04/2020

NESSUNA GIUSTIFICA AL RITARDO COMPETENZE DI APRILE

Anche nel mese di aprile, come avvenuto in passato, è successo quello che non doveva in nessun modo accadere, ovvero le retribuzioni relative al pagamento di CIGS (diretto) da parte di INPS e l’integrazione del 10% a carico di ILVA slitteranno a giorno 14 Aprile.

Dunque, oltre l’amarezza di queste settimane per tutto quanto drammaticamente succede intorno, anche la beffa per questi lavoratori (già di per sé penalizzanti), di vedersi riconoscere entrambi i trattamenti salariali oltre giorno 12 del mese. Sarebbe stata forse occasione questa, per diver- se di queste famiglie, oltre la celebrazione del culto religioso concomitante con questa data, probabilmente per fingere un clima sereno (visti anche questi giorni amari) e che tutto scorra come dovrebbe, nella piena consapevolezza di fronteggiare le consuete spese e scadenze di sempre che di certo non si ritardano durante le festività.

Pubblichiamo integralmente la risposta ricevuta dalla Società a mezzo mail del 9 aprile delle ore 10:38:

  • I flussi SR41, per tutto il personale in CIGS, possono essere inviati a INPS solo dopo il completamento dell’elaborazione dei cedolini, che può avvenire esclusivamente una volta ufficialmente chiuse le “presenze”, al termine dell’ultimo giorno del mese. Per quanto riguarda marzo, solo il giorno 31 i dati sono divenuti “certi” ed “ufficiali”. Al fine di velocizzare al massimo le operazioni, avendo già predisposto il software, i flussi digitali vengono elaborati nella notte dell’ultimo giorno lavorativo del mese così da poterli inviare a INPS nella mattina successiva.
  • Per il mese di marzo 2020, come accade ormai da mesi, abbiamo regolarmente completato le attività e cercato di inviare i flussi digitali a INPS per tutta la giornata dell’ 1 aprile. Dopo aver contattato telefonicamente i nostri interlocutori dell’INPS, abbiamo avuto certezza delle difficoltà oggettive del sito INPS così come, peraltro, ampiamente riportato da tutti i media nazionali.

Nelle prime ore del mattino del 2 aprile, grazie al ripristino delle funzionalità del sito INPS, abbiamo trasmesso regolarmente i flussi e di ciò, come peraltro anche da voi rilevato, abbiamo dato informazione alle Organizzazioni Sindacali. Vi confermiamo, anche per il futuro, il nostro preciso impegno a trasmettere i dati all’INPS ogni primo giorno del mese successivo a quello di riferimento. Circa le date di pagamento delle competenze mensili a carico di ILVA in A.S. confermiamo le consuete date e cioè il giorno 12 del mese successivo a quello di riferimento o giorno lavorativo successivo qualora la data del 12 non cada in giorno lavorativo.

Per la UILM è, e resta ingiustificabile, qualsiasi circostanza che rechi disagio sotto ogni forma ai lavoratori ed alle loro famiglie, già di per sé fortemente penalizzati. Va profuso il massimo impegno.