ARCELOR MITTAL – EMERGENZA COVID: UILM E FIOM CHIEDONO L’INTEGRAZIONE DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DEI PROTOCOLLI ANTICONTAGIO

di | 13/03/2020

Pubblichiamo integralmente la comunicazione inviata in considerazione del fatto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) con comunicazione di giorno 11 marzo ha classificato come pandemia mondiale l’infezione da (COVID 19;

Il Governo italiano nel DPCM del 11 marzo ha emanato ulteriori “Misure urgenti di con- tenimento del contagio sull’intero territorio nazionale”, relativamente al fatto che “In ordine alle attività produttive e alle attività professionali si raccomanda che assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, lad- dove non fosse possibile rispettare la distan- za interpersonale di un metro come princi- pale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale”, si chiede che tali protocolli vengano istituiti immediatamente e preliminarmente a tutte le attività, siano esse lavorative o accessorie (trasporti, fruizione degli spogliatoi e/o mense e refettori, ecc.) e che tali protocolli diventino parte integrante del Documento di Valutazione del Rischio in quanto è obbligo e responsabilità del Datore di Lavoro analizzare tutti i rischi (anche quelli particolari) presenti nell’organizzazione aziendale (art.28 d.Lgs. 81/2008 e s.m.i.). Rispetto a tali protocolli si chiede inoltre di esser consultati ai sensi d Il’art.29 comma 2 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i..